Peritonite infettiva felina (PIF)

Cos'è la peritonite infettiva felina?

La peritonite infettiva felina è un'infezione virale fatale di gatti domestici e selvatici causata da uno specifico ceppo di virus chiamato coronavirus felino. Poiché produce coronavirus alfa nei gatti, differisce dal coronavirus SARS-Cov-2, che produce COVID-19, un beta alfavirus negli esseri umani. FCoV si trova sia nei gatti allevati in casa che all'aperto.  Il tasso di infezione aumenta drasticamente nelle famiglie con più cucciolate rispetto alle famiglie con un solo gatto. 

 

Sebbene il coronavirus felino (FCoV) causi solo una lieve diarrea nei gatti, il suo ceppo mutato può portare a gravi malattie che possono portare alla morte nei gatti. Circa il 10% dei gatti infetti svilupperà un'infezione nota come virus della peritonite infettiva felina (FIPV) che può diffondersi in tutto il loro corpo. Quando diventa progressivo, inizia a coinvolgere i reni, l'addome e il cervello.

 

Quali sono i segni clinici della FIP?

I sintomi della peritonite infettiva felina sono diversi e possono rendere la diagnosi clinica basata sui sintomi piuttosto difficile. All'inizio, alcuni vaghi sintomi sono comuni. Questi includono febbre fluttuante, perdita di energia e inappetenza. Dopo qualche tempo, i gatti possono presentarsi con una malattia "secca" o "non effusiva" o una malattia "umida" o "effusione".

FIP secco o non effusivo

Provoca principalmente lesioni infiammatorie intorno ai vasi sanguigni che colpiscono i reni, il fegato, i polmoni, il cervello e la pelle. I gatti con la forma secca di FIP possono mostrare i seguenti segni clinici.

  • Convulsioni

  • Movimento del corpo non coordinato

  • Sete e minzione eccessive

  • Perdita di peso

  • Ittero

  • Vomito
     

FIP umido o effusivo

Nella FIP umida, le reazioni infiammatorie colpiscono i vasi sanguigni causando vasculite e perdita di liquidi dal sangue nel torace e nella cavità addominale. Di conseguenza, una grande quantità di liquido si accumula nell'addome e nel torace, causando un aspetto panciuto e difficoltà respiratorie.

 

Come si può diagnosticare la FIP?

I sintomi della FIP sono ampi ma vaghi, il che rende difficile la diagnosi. Inoltre, il tuo veterinario non può diagnosticarlo sulla base di un solo esame del sangue. I seguenti fattori possono facilitare la diagnosi se il tuo gatto:

  • Mostra segni clinici di FIP

  • Rientra nei gruppi ad alto rischio (p. es., gatti delle colonie, gatti delle colonie, ecc.)

  • Presenta con ingiallimento degli occhi e delle gengive
     

Sulla base di test di laboratorio, un gatto affetto da FIP può avere:

  • Linfopenia o diminuzione del numero di globuli bianchi

  • Neutrofilia o aumento del numero di neutrofili

  • Carenza di sangue

  • Aumento della concentrazione di proteine

  • Alti livelli di enzimi epatici e bilirubina
     

Inoltre, ci sono molti altri test che possono confermare la sua diagnosi. Alcuni di loro sono:

  • Raggi X ed Ultrasuoni

  • Test dell'immunoperossidasi

  • Tecnologia di reazione a catena della polimerasi

  • Biopsia

Opzioni di trattamento FIP

Nonostante i progressi della tecnologia medica, la FIP rimane una sfida per i professionisti veterinari. Tuttavia, una recente ricerca completata da un team di ricercatori virologici animali presso l'Università della California Davis ha scoperto che GS-441524, un farmaco antivirale per il trattamento delle infezioni virali umane può essere efficace nel trattamento della peritonite infettiva felina._cc781905-5cde-3194-bb3b- 136bad5cf58d_

Link al documento di ricerca: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6435921/

 

Il farmaco GS-441524 non è approvato dalla FDA per il trattamento FIP al momento della stesura di questo documento.  Le sue alte percentuali di successo nel trattamento della peritonite infettiva felina danno speranza ai proprietari di gatti e ai veterinari di tutto il mondo.  In assenza di un fornitore legittimo, i fornitori del mercato nero sono sorti in ogni regione del mondo per fornire ai proprietari di gatti l'accesso a GS-441524  Sidalla pubblicazione ufficiale dello studio clinico che utilizza GS-441524 per il trattamento della peritonite infettiva felina, secondo vari siti Web focalizzati sulla FIP e gruppi di auto-aiuto su Internet, una stima combinata indica il numero di trattamenti di successo nell'ordine di centinaia di migliaia in tutto il mondo.  I risultati nelle applicazioni cliniche del mondo reale sembravano aver convalidato i risultati pubblicati dai ricercatori dell'UC Davis.  

 

Alcuni trattamenti di supporto efficaci contro la FIV includono trasfusione di sangue e drenaggio dei liquidi accumulati dal corpo, iniezioni di vitamina B12 e integratori alimentari orali.

 

Prevenzione della FIP

Ti starai chiedendo: esiste un vaccino per la FIP del gatto? Sì, è disponibile. Ma l'American Association of Feline Practitioners Feline Vaccine Advisory Panel non ha raccomandato questo vaccino. Tuttavia, è sicuro ed è necessario consultare il veterinario in merito a questo vaccino. È possibile adottare le seguenti misure precauzionali per prevenire la FIP.

  • Mantenere l'igiene dei gatti e delle loro lettiere

  • Previeni il sovraffollamento dei gatti nel tuo spazio

  • Mantieni i gatti sani

 

Conclusione

La peritonite infettiva felina è un'infezione nei gatti causata da un coronavirus felino. I suoi sintomi sono vari e complessi, ma si presenta comunemente in forma secca o umida. Il tuo veterinario può fare la diagnosi sulla base di segni clinici e vari test di laboratorio. GS-441524 è il farmaco più promettente per il trattamento della FIP con un tasso di successo compreso tra l'80 e il 95%. Il modo migliore è prevenire questa malattia adottando misure precauzionali, tra cui evitare l'esposizione ad altri gatti, disinfettare periodicamente le aree frequentate dai gatti come lettiere, ciotole, mollette, gabbie e cassette per animali domestici, tenere un solo gatto per famiglia e includere vaccinazione contro la peritonite infettiva felina come parte del programma di vaccinazione di base per tutti i tuoi gatti.